Piazza del Campo di Siena

Piazza del Campo è la principale e più importante piazza di Siena. La sua forma “unica”, le splendide costruzioni che la guardano gli eventi che ospita le fanno una delle più interessanti e vivaci piazze del mondo intero.

La piazza è il punto d’incontro di tre colline sulle quali sorge la città. La necessità di trasformare questo tratto desolato ed irregolare di terra nacque nel XII secolo quando fu deciso di convogliare l’acqua piovana lungo l’inclinazione della terra sviluppando un sistema idrico di canali.

Piazza del Campo di Siena.

Il risultato fu una meravigliosa miscela fra la natura ed il genio umano.

Il Campo ha la forma di una conchiglia pavimentata con una serie di mattoni disposti a lisca di pesce e suddivisi in armoniose sezioni. Lastre di pietre grigie sono dislocate lungo tutto il perimetro della piazza.

La pavimentazione risale all’anno 1347: l’armoniosa divisione richiama il governo dei nove, una oligarchia di ricchi mercanti e banchieri che portò Siena ad una grande prosperità, la cui evidenza si può ancora notare nei più importanti monumenti della città costruiti in quel periodo.

Anche le eleganti costruzioni del XIV secolo che valorizzano la piazza riflettono quel periodo di splendore della città.